Dieta Sana Bio

Biotech Nutrition opera una costante ricerca di aziende produttrici di alimenti biologici in grado di apportare benefici sulla salute. Questa attività di analisi e scrupolosa selezione ci ha permesso di annoverare tra i nostri partners l’Azienda Agricola Damigella,  una consolidata realtà della Sicilia sud-orientale, impegnata nella riproduzione in purezza dei semi di Grani Antichi Siciliani, nella loro coltivazione e raccolta in un regime di agricoltura biologica.

Se consumati regolarmente, specialmente in regime di dieta mediterranea, i prodotti derivati dai Grani Antichi Siciliani, contribuiscono a regolarizzare la motilità intestinale, ridurre il gonfiore addominale, stabilizzare l’indice glicemico, come stanno dimostrando le ricerche in collaborazione con il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Catania  e il Policlinico di Palermo.

I prodotti DietaSanaBio, a base di cereali,  si caratterizzano per le seguenti proprietà:

  • Utilizzano solo grani non geneticamente modificati.
  • Contengono germe di grano.
  • Contengono naturalmente crusca.
  • Sono ricchi di fibre
  • Il particolare procedimento di lavorazione conferisce alla pasta la giusta rugositàe il giusto colore, odore e sapore che serviranno poi per poterla mantecare e legare al condimento.

I prodotti DietaSanaBio comprendono una linea di Pasta nei vari formati ( tutti da 500 gr.) e una linea di Farine (1 kg)

ALIMENTI FUNZIONALI

Cosa sono

Gli alimenti sono definiti funzionali quando, al di là delle proprietà nutrizionali di base, è scientificamente dimostrata la loro capacità di influire positivamente su una o più funzioni fisiologiche. Prerogativa fondamentale degli stessi alimenti è anche quella di contribuire a preservare o migliorare lo stato di salute e/o a ridurre il rischio di insorgenza delle malattie correlate al regime alimentare.

Simili, in apparenza, a quelli tradizionali, i cosiddetti functional foods (alimenti funzionali) rappresentano una variopinta categoria di alimenti che, per definizione, devono rientrare nelle comuni abitudini dietetiche. La capacità di migliorare la salute ed il benessere di chi li assume, dev’essere quindi apprezzabile quando vengono assunti nelle porzioni previste da un normale regime alimentare.

Utilià degli alimenti funzionali

La possibilità di migliorare la salute ed il benessere dei propri clienti, riducendo il rischio di malattia, ha spinto molte industrie alimentari ad investire nel fiorente settore degli alimenti funzionali. Dall’altra parte l’interesse dei consumatori verso il cibo, inteso come fonte di benessere e salute, cresce a pari passo con le sempre più numerose campagne informative che mettono in guardia dai pericoli dei cosiddetti “cibi “ingrassanti”. Mai come in questi ultimi decenni, nei Paesi industrializzati, vi è stata abbondanza di cibo; tale eccesso ha praticamente sradicato le patologie da deficit nutrizionali ma ha aperto le porte ad un’altra malattia, altrettanto preoccupante, chiamata obesità . Perché allora la necessità di alimenti funzionali? perché in molti casi il cibo presente nelle nostre tavole è sì ipercalorico, ma povero di sostanze essenziali per il nostro benessere come fibre, vitamine e sali minerali. Inoltre è importante non sottovalutare la possibilità che alcune sostanze, seppur prive di valore nutrizionale, possano, da sole, contribuire a migliorare il livello di benessere generale dell’organismo. In questa categoria non rientrano le vecchie vitamine, ma “sostanze di terza generazione” come l’inulina, i fruttoligosaccaridi, i probiotici, i flavonoidi ed altri agenti antiossidanti, le cui benefiche proprietà sono state scoperte in epoca relativamente recente.